Salviamo la Massaua!

Nuova email d’Istituto per eventuali comunicazioni da parte di dell’utenza, docenti e della cittadinanza: salviamo.massaua@gmail.com

17 maggio – IMPORTANTE TRAGUARDO RAGGIUNTO PER IL NOSTRO ISTITUTO! 

I docenti, i genitori, il Consiglio di Istituto e il dirigente scolastico ringraziano tutti e tutte per aver sostenuto la richiesta di aprire due classi a Tempo Pieno alla Massaua e tre alla Scrosati. Il nostro Istituto lavora e continuerà a lavorare per essere una scuola di qualità nel nostro territorio. Tutti i bambini e le bambine devono avere la loro scuola vicino a casa!

Alle famiglie di bambini e bambine iscritti alla primaria Massaua è stata inviata una lettera di conferma dell’apertura di DUE CLASSI TEMPO PIENO autorizzata dal Provveditorato!

Pertanto, nel prossimo anno scolastico 2022/2023, formeremo 3 classi prime elementari nel plesso Scrosati e due nel plesso Massaua.

Insieme al consiglio di Istituto, ai/alle docenti, alle Assemblee dei genitori, alle istituzioni, alle associazioni del territorio e ai singoli cittadini/e continueremo a lavorare per la qualità della nostra offerta formativa improntata alla innovazione didattica e al benessere dei bambini e delle bambine: laboratori, metodologia Pizzigoni, attività di gruppo, iniziative extracurricolari. 

18 maggio

MILANO TODAY – Scuola Massaua, vincono le famiglie: sarà aperta una classe in più. Leggi l’articolo

MILANO POST – Scuola Massaua, Bestetti (FI): bene impegno Provveditore, realtà da tutelare. Leggi l’articolo

IL GIORNO – “Ridateci due prime Siamo bimbi, non polli” Leggi l’articolo

17 maggio

MILANO TODAY – Dopo la manifestazione l’incontro col provveditore, che si è dichiarato disponibile a riesaminare la situazione… leggi l’articolo

CORRIERE DELLA SERA – salta il trasferimento coatto di 12 bambini: vincono famiglie e preside (dopo le proteste)  Leggi l’articolo

MITOMORROW – Protesta scuola  tempo- pieno

Comunicato stampa docenti (pdf, 170 kb)

9 mag – IL GIORNO
Il rebus della scuola a tempo pieno. Lo chiedono in troppi, ma mancano gli organici Vai all’articolo
8 mag
ORIZZONTE SCUOLA

“Negata apertura classe prima, una delle vittime del taglio sul tempo pieno”: il caso di una scuola primaria milanese.

Vai all’articolo

7 mag 2022

CORRIERE pag. 3

Massaua, Provveditorato sopprime una classe prima. Vai all’articolo

IL GIORNO

Massaua, sparita una prima 12 bimbi da “dirottare”

Doccia fredda dopo l’iscrizione confermata a gennaio: resta una classe da 26. Genitori sul piede di guerra: scelta per il metodo Pizzigoni, no al sorteggio. Leggi di più

6 mag 2022 

 PROVVEDITORATO NEGA APERTURA PRIMA MASSAUA  anno scolastico 2022/2023

Video dell’Intervento del Dirigente scolastico Manfredo Tortoreto (3 minuti) al Consiglio Comunale congiunto con Municipio 6 del 5 maggio

MILANO TODAY:  Dura presa di posizione contro il Provveditorato

Pubblichiamo alcune lettere inviate all’ufficio Scolastico Territoriale dalle famiglie e dai nostri partnership.

Lettera di sostegno all’Istituto Cardarelli Massaua  dell’Ass.ne LA COMUNE.

Gentile dottor Coppi,

sono la presidente dell’APS La Comune, attiva dal 1987 a Milano e che ha avuto oltre 18.000 cittadini soci in questi anni.

 Con la presente desidero portare alla Sua attenzione il lavoro che abbiamo svolto e stiamo tuttora svolgendo in qualità di Capofila di progetti co-finanziati che realizziamo presso l’Istituto Comprensivo Cardarelli Massaua di Milano.

Dal 27/9/2021 al 26/3/2022 abbiamo realizzato il progetto “Ripartiamo insieme!” a valere sull’Avviso pubblico “EduCare” e con un contributo di € 80.000,00 che ha permesso a oltre 350 alunni della Massaua di compiere un percorso di rielaborazione emotiva sul vissuto covid, seguiti da una nostra equipe di operatori coordinati da un docente di Pedagogia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

 In data 1/01, e proseguirà fino al 31/12/2022, abbiamo iniziato come soggetto Capofila, avendo come partner in via diretta l’Istituto Comprensivo Cardarelli Massaua, il progetto “Il quartiere intorno alla scuola”, finanziato con € 157.022,00 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Politiche per la Famiglia, a valere sull’Avviso pubblico “EduCare Insieme” e che andrà a rafforzare significativamente la Comunità educante del plesso.

 Certi che la nostra segnalazione possa contribuire a evidenziare che l’istituto Cardarelli-Massaua rappresenta una scuola attenta all’inclusione, all’apertura al territorio e alla formazione di cittadini e cittadine del futuro, porgo cordiali saluti.

Dott.ssa Eleonora Grondona

Legale Rappresentante APS La Comune

Lettera sostegno Amalthea (pdf, 143 kb)

Lettera di sostegno all’IC –  Università Cattolica (pdf, 105 kb)

Lettera di sostegno all’Istituto Cardarelli Massaua da CIEF

Buongiorno,
con la presente siamo a trasmettere quanto in oggetto, a sostegno di un istituto con cui abbiamo una collaborazione dal oltre 15 anni.
Vogliamo, con questa lettera, dimostrare il nostro sostegno all’istituto ed al suo instancabile Dirigente Scolastico, che tanto ha dato e sta dando per la scuola ed il quartiere.

Al provveditore (pdf, 184 kb)

———————————————————                                  

Pas Milano

esprime la propria solidarietà e il proprio sostegno all’Ics Massaua Scrosati Cardarelli, per il taglio subito di una classe prima alla Primaria Massaua per l’A.S. 2022-23.
Il Provveditorato, nonostante ci fossero i numeri per formare due classi prime, come già comunicato alle famiglie in sede di conferma di iscrizione, ha deciso di formare una classe da ben 26 alunni ed alunne, di cui uno/a con grave disabilità, e smistare 12 bambini e bambine nella Primaria Scrosati (altro Plesso del medesimo Ics).
La decisione è mossa dall’evidente intento di ridurre l’assegnazione di personale, di risparmiare quindi, a costo di creare classi pollaio.
Ancora una volta la scuola è messa all’ultimo posto ed è il primo comparto che subisce tagli nei budget di spesa.
Gi eventi degli ultimi anni hanno dimostrato, se mai ce ne fosse bisogno, l’importanza della scuola nella tenuta del tessuto sociale: quando manca la scuola manca la visione verso il futuro.
La pandemia ha dimostrato che per avere una scuola “sana” sono necessari investimenti per:
– diminuire il numero di alunne ed alunni nelle classi: basta classi pollaio!
– per assumere docenti: basta precariato!
– per garantire il tempo pieno: basta mamme costrette a scegliere tra accudimento della prole e lavoro!
– per avere edifici scolastici sicuri e adeguati: basta scuole che chiudono per vetustà o mancanza di manutenzione!
Vogliamo una scuola di qualità, che sia culla di nuove generazioni capaci di pensiero critico, cittadine e cittadini consapevoli, e per questo servono INVESTIMENTI, non tagli!
Martedì 17.5 ore 11 presso il Provveditorato di Via Soderini 24 presidio organizzato dall’Istituto ICS Massaua Scrosati Cardarelli per dire NO!
#ciaveterottoiltempopieno
#bastatagli
#noalleclassipollaio
#salviamomassauaetuttelescuole

All’attenzione dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano.

Giorni sono passati da quando avete comunicato che non avreste aperto la seconda prima in Massaua lasciando le famiglie in uno stato di sconcerto/ incertezza/ rabbia/frustrazione per un sistema che non le considera; che non considera i bambini che per due anni si sono visti togliere il diritto di studiare, di fare scuola insieme, di frequentarsi in un ambiente sano e sicuro.
Ora che tutto questo è tornato, grazie soprattutto alla competenza e professionalità di docenti e dirigenti quali quelli della scuola Massaua, voi nuovamente minate tutto questo guardando solo i numeri incuranti delle conseguenze e di cosa questo vorrebbe dire per bambini famiglie e docenti.

A questa vicenda hanno dato voce le famiglie, la.stampa, il quartiere…insomma tutti tranne voi che, a quanto mi risulta, non siete riusciti ad investire nemmeno un minuto del vostro prezioso tempo per rispondere ad una, non dico a tutte, ma ad una delle numerose lettere che vi sono state inviate.

Ancora spero che un barlume di buonsenso faccia riconfermare la.seconda classe prima in una scuola che la merita e di diritto ha i numeri per farlo.

Nutro poche speranze che vi prendiate la.briga di rispondere e di aiutare il dirigente scolastico almeno in questa situazione dopo tutte quelle che recentemente ha dovuto sanare e gestire in autonomia grazie a chi dietro a bilanci e tastiere sembra più gestire la scuola come fosse una partita a scacchi più che come la base di una società sana!

Non capisco perché chi come voi ha potere decisionale consideri la scuola l’ultima ruota del carro (o del carrozzone)…l’ultimo istituto da tutelare…o è forse sintomatico di qualcosa?!

Onestamente è davvero di delusione il sentimento con il quale mi trovo a scrivervi, delusione verso chi gestisce un sistema nel quale personalmente credo e mi sforzo di continuare ad avere fiducia SOLO grazie a maestre, presidi e docenti quali quelli della scuola Massaua, che nonostante tutto…e nonostante VOI continuano a mettere i nostri figli, i loro alunni al primo posto!

 

Alla Cortese Attenzione dell’ufficio Scolastico Territoriale di Milano.

Sono a scrivervi per mostrare il mio disappunto rispetto alla scelta di limitare la scuola Massaua all’apertura di una sola prima classe per il prossimo anno scolastico.

Da anni le famiglie del quartiere sono in attesa della costruzione del nuovo istituto di Via Strozzi del quale, attualmente, esiste solo un cantiere abbandonato a se stesso da cui sono stati portati via anche i mezzi di lavoro.

Nonostante tale precarietà e attesa, la scuola elementare Massaua grazie al suo staff con la passione e dedizione delle insegnanti e del Preside Tortoreto, ha mandato avanti il lavoro di accompagnamento e crescita di tanti bambini e famiglie.

Lo scorso Luglio l’edificio di Via Massaua è stato chiuso improvvisamente mettendo ancora una volta la scuola e le famiglie in una situazione di forte difficoltà.

Nonostante tutte le difficoltà causate, grazie alla forza e alle competenze del personale scolastico (tutto) le famiglie delle attuali prime e altre 38 (NUMERO UTILE A FORMARE DUE CLASSI PRIME) per il prossimo anno scolastico, hanno scelto questa scuola e certamente non per l’aspetto edilizio/strutturale quanto per la collaborazione scuola famiglia, per l’umanità e la professionalità che lo contraddistingue nonchè in attesa della realizzazione di Via Strozzi e del suo più ampio progetto.

Come genitori non vogliamo assistere al disinvestimento in una realtà che va alla sostanza più che alla forma, un luogo che è punto di riferimento del quartiere e che potrebbe esserlo ancor più con la nascita del nuovo plesso.
Ciò causerebbe sfiducia da parte delle famiglie in ingresso che hanno continuato a scegliere questo istituto, in quelle già frequentanti che vivrebbero in uno stato di precarietà ancor più grande e nel gruppo docenti che giustamente potrebbero disinvestire di conseguenza vedendo il loro lavoro mal valutato.

Se l’intenzione è di far morire la scuola Massaua che venga detto, se così non fosse allora, si prosegua con l’investimento sicuro in qualcosa di veramente valido quale è la scuola Massaua che nonostante tutto continua a mandare avanti progetti innovativi.

All’attenzione dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano

Sono una mamma con una figlia in 2° elementare in Massaua che il prossimo anno dovrà decidere dove iscrivere la seconda figlia.

Già tre anni fa abbiamo deciso di iscrivere nostra figlia in Massaua nonostante la struttura. Come genitori abbiamo dato più peso (i) agli ottimi pareri raccolti sul corpo docente e sul dirigente e (ii) al fatto che fosse la nostra scuola di quartiere, aspetto che riteniamo sia importante al fine di promuovere la socializzazione e l’integrazione dei bambini anche nel tempo extra scolastico.

Inutile commentare:

– la doccia fredda dello scorso luglio quando è stata comunicata la chiusura di Massaua;

– lo scoraggiamento nel vedere come il Comune sta gestendo il cantiere di via Strozzi sia da un punto di vista tecnico che politico.

Ora nonostante la Massaua sia riuscita a veder confermato il proprio valore raccogliendo 38 iscritti per le classi prime (se pur la scuola sia ospite di un’altra, i dubbi sulla continuità del servizio navetta, le difficoltà connesse alla situazione logistica, etc.) viene deciso di sacrificare 12 bambini e 12 famiglie dirottandoli verso la Scrosati e questo dopo aver ricevuto conferma dell’iscrizione lo scorso febbraio!! Viene immediato pensare che questo sia il primo passo per decretare la chiusura della Massaua nonostante Assessori e Comune stiano apparentemente portando avanti il progetto di via Strozzi dove collocare la Massaua e continuino a dare rassicurazioni in tal senso.

Vi siete chiesti perché hanno scelto la Massaua? Perché come tempo addietro mi hanno fatto notare le maestre la Massaua e la Scrosati non sono la stessa cosa! Sono gli insegnanti, in primis, che danno l’imprinting alla scuola che non è solo insegnamento di italiano e matematica ma è l’insegnamento di valori. Davanti a famiglie e genitori che credono nell’importanza della Massaua, nell’importanza di una scuola di quartiere, che cercano di mantenere viva la Massaua pur essendo ospiti di un’altra scuola, vi chiedo: cosa abbiamo fatto di male come cittadini per meritarci questo?? Cosa ha fatto di male il ns quartiere per non avere una propria scuola di riferimento??

Auspico un ripensamento e la conferma delle due classi prime. Questo vorrebbe dire che le istituzioni (che siano statali, provinciali, comunali) hanno veramente a cuore l’importanza dell’insegnamento, del valore sociale di una scuola, delle necessità dei bambini e non solo i meri conti economici.

                                                S.B.

Sono una mamma che ha avuto ben 3 figli in Massaua. Il primo ha fatto in tempo a finire il suo percorso di 5 anni proprio lo scorso anno. Il secondo è in 4 e la terza è in 2.
1. PROTESTO per la chiusura improvvisa della scuola di via Massaua a Milano, avvenuta a luglio dello scorso anno, quando probabilmente le autorità si sono rese conto che stavano mettendo a rischio la vita di tutti coloro che si recavano ignari nell’edificio: bambini, genitori, docenti, personale ATA, amministrazione e dirigenza, Milano ristorazione.

2. PROTESTO per come è stata gestita tale chiusura e il reindirizzamento degli utenti della scuola

3.PROTESTO perché i fondi stanziati per la fantomatica scuola nuova di via strozzi sono stati risucchiati solo per bonificare il territorio ben 4 volte, per poi decidere che c’era bisogno pure di una quinta bonifica, che ancor non è stata nemmeno iniziata.
Le domande da ignorante in materia, alle quali non sono mai state date risposte sensate sono:
– Era davvero necessario RATEIZZARE LE BONIFICHE?
– Non si poteva procedere con un’unica bonifica fattiva?
– Non sono forse stati gestiti molto male i fondi stanziati?!

4. PROTESTO perché questi fondi stanziati per la scuola di via Strozzi SONO FINITI (si è capito) e nessuno ha avuto mai il coraggio di ammettere e comunicare a chiare lettere che la scuola NON SI SAREBBE MAI COSTRUITA.Quanto volete andare avanti a illudere la gente?

5.PROTESTO perché non viene data la giusta importanza a questa scuola di quartiere che invece è tanto desiderata dai cittadini di zona. I genitori, il corpo insegnanti e la dirigenza hanno dimostrato con i fatti il valore e il potenziale di questa scuola. Nonostante si tratti di una SCUOLA FANTASMA, essa ancora vive e le persone hanno continuato a iscrivere i figli in tale istituto, perché hanno deciso di credere alle promesse delle istituzioni.
Probabilmente le istituzioni non si aspettavano nuove iscrizioni…e invece la scuola Massaua era riuscita a FORMARE NON UNA MA BEN 2 CLASSI PRIME!!!!!

6. PROTESTO perché il Ministero a febbraio ha dato conferma al Preside e alle famiglie della effettiva formulazione delle due classi, per poi essere smentito dal Provveditorato (a maggio!!!!!).
Si decide che la classe debba essere solo una e che 15 famiglie debbano essere smistate in un’altra scuola (Scrosati).

MA PERCHE’????? Perché dobbiamo continuare ad accettare tutto questo????
Voi cosa fareste al posto nostro?
Lottereste oppure soccombereste?
VI CHIEDO DI METTERVI NEI PANNI DI TUTTI NOI “COMUNITA’ MASSAUA” E DI DARCI FINALMENTE UNA RISPOSTA CHIARA, COERENTE E SINCERA!!!!!

                                              D.M.

All’attenzione dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano.

Come genitore della scuola Massaua e come cittadino sono allibita e profondamente rattristata dalla decisione di imporre alla scuola primaria una sola classe prima a fronte delle 38 iscrizioni già approvate e confermate ai genitori.
Tale decisone, che arriva dopo quella del Luglio 2021, che ha costretto l’ intero plesso al trasferimento in via Scrosati , creando enormi disagi alle famiglie, agli insegnanti e a tutto il personale scolastico, togliendo al nostro quartiere e alla nostra comunità una scuola, non fa che aumentare l’ ipotesi che il vero disegno fosse quello di andare a far morire questa scuola, e che le valutazioni delle istituzioni tengano in considerazione solo aspetti economici e non tutto ciò che una comunità scuola porta con sè.
La scuola Massaua nonostante le enormi difficoltà è ripartita portando avanti il suo progetto di inclusività, di apertura al quartiere ed al territorio, grazie anche al metodo Rinnovata Pizzigoni.
Chiediamo che siano rispettate le scelte delle famiglie, il benessere dei bambini ed il lavoro di tutto il personale scolastico, il corpo insegnante e del Dirigente Scolastico.
Compito delle istituzioni dovrebbe essere quello di guardare ed incentivare il benessere dei cittadini e dei quartieri in cui vivono, e la comunità scuola è e rimane uno dei perni fondamentali sui quali continuare ad investire risorse .
S. M.

Buongiorno,
Sono G., mamma di R. e A. Considerata la meravigliosa esperienza di A. presso la primaria Massaua, data da un corpo docenti preparato, dirigenti professionali e lungimiranti, una ADG sempre impegnata nelle iniziative pro-scuola, e per i nostri bimbi, ho deciso di AFFIDARMI all’istituto Massaua per iscrivere il mio piccolo.
Alla luce del comunicato del provveditorato del 5 maggio 2022, di informare i genitori della decisione di costituire una sola prima di 26 alunni, e i restanti 12 da dividere in Scrosati mi trovo oltremodo SCIOCCATA come madre, contribuente, cittadina milanese. Affidarsi alle istituzioni denota una totale fiducia negli apparati statali nel gestire il proprio futuro personale e dei nostri figli. A maggior ragione nella scuola. E a oggi 05/05 il provveditorato prende autonomamente una decisione così destabilizzante e disillusa nei confronti della Prima Massaua 2022/2023. Ma con che spiegazione per noi genitori? Ma con che coscienza? Ma perché si deve seminare così bene e tanto e con impegno e ricevere, senza un briciolo di comprensione, il contrario di quanto voluto, cercato e, a mio avviso, meritato? Volevo solo che mio figlio continuasse la Massaua come la sorella, e che magari entro la fine del percorso, localizzarsi nel nuovo edificio di Via Strozzi.
Ma perché illuderci per ben 9 anni di un progetto di territorio, su una scuola di vicinanza, e con un comunicato di in paio di pagine disilluderci così?
Spero che tale mail, sia presa minimamente in considerazione, spero che il futuro dei nostri figli sia preso in considerazione, e spero che rivediate la vostra decisione alla luce della disillusione e dello shock che ci avete provocato.
Certa di un vostro ravvedimento, e certa di non dover avviare strade alternative per sensibilizzare ulteriormente il problema.
Porgo cordiali saluti

All’attenzione dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano.

Siamo allibiti di fronte all’ennesima dimostrazione di quanto alla pubblica amministrazione non stia a cuore il benessere della comunità e dei bambini, che sono il futuro di tutti.

La decisione di imporre alla scuola primaria Massaua di avviare una sola classe prima per l’anno 2022/2023, a fronte di 38 richieste di iscrizione (già approvate e confermate alle famiglie), è disdicevole per non dire eticamente scorretto.

La scuola Massaua è pronta a formare due nuove classi prime, con il metodo Pizzigoni: non ha alcun senso proporlo in classi pollaio come la PA vuole imporre, eliminando una sezione e smistando i bimbi “in più” nella scuola Scrosati.

Come genitori della Massaua, non vogliamo assistere allo smantellamento di questa scuola e della realtà comunitaria che sta faticosamente costruendo nonostante le tante pressioni esterne. Una scuola che funziona! Una scuola richiesta!!!

CONFIDIAMO che questa decisione cambi e che il buon senso prevalga sulle logiche prettamente economiche che sembra guidino le vostre scelte.
T.

SCUOLE APERTE

Contributi per gli anni scolastici 2021-22 e 2022-23 riservati agli Istituti Comprensivi della città di Milano. 

PON - PNSD

 Il Programma Operativo Nazionale (PON) del MIUR, intitolato “Per la Scuola - competenze e ambienti per l’apprendimento”, finanziato dai Fondi Strutturali Europei contiene le priorità strategiche del settore istruzione e ha una durata settennale, dal 2014 al 2020.

AREA RISERVATA

Per accedere a quest'area è necessario essere in possesso delle credenziali personali fornite dalla Segreteria.

PTOF

In questa sezione sono raccolti tutti i documenti di rilievo dell'Istituto Comprensivo:

Atto d'Indirizzo - Piano Triennale offerta Formativa - Piano di Miglioramento - Rapporto di Autovalutazione - Regolamenti vari.

Descrittori schede di valutazione - Criteri di valutazione.

i

amm. trasparente

online
i

amm. trasparente

fino a 17.01.2019
i

ALBO ONLINE

pubblicità legale
i

ALBO ONLINE

fino 17.01.2019

SCUOLA IN CHIARO

ricerca rapida

ISCRIZIONI ONLINE

MIUR

SCUOLA DIGITALE

portale

AVCP

ANNO 2021

MIUR

INVALSI

DISLESSIA AMICA

USRl

INDIRE

GLI STUDENTI IN TOTALE

ISTITUTO COMPRENSIVO

dirigente scolastico

Le classi in totale

LE SCUOLE PRIMARIE

PLESSI SCOLASTICI

LA SCUOLA SECONDARIA

I DOCENTI IN TOTALE

ICS Cardarelli Massaua

Via Scrosati, 4  |  Via Scrosati, 3

20146 Milano

Mail: MIIC815005@istruzione.it | Pec: MIIC815005@pec.istruzione.it

C.F. 80124050156
IBAN bancario: IT13 J056 9601 6180 0000 2266 X87

ISTITUTO COMPRENSIVO

CARDARELLI | MASSAUA

20146 MILANO

codice mecc. MIIC815005

SCUOLA SECONDARIA I grado

CARDARELLI 
via Scrosati, 4

Tel. 0288441534
codice mecc.: MIMM815016

MIIC815005@istruzione.it 
cardarelli-massaua@pec.it 

SCUOLA PRIMARIA

MASSAUA 
via Scrosati, 3/4

Tel. 02884441534
codice mecc.: MIEE815017
MIIC815005@istruzione.it

SCUOLA PRIMARIA

SCROSATI 
via Scrosati, 3

Tel. 02 8844 4516

codice mecc.: MIEE815028
MIIC815005@istruzione.it

1